BAMBINI E INTOLLERANZE ALIMENTARI

źLe intolleranze alimentari sono reazioni da ipersensibilitÓ non allergica a determinati alimenti - spiega il dott. Antonio Cominazzi, dietista operante a Sansepolcro (AR) il cui meccanismo patogÚnico coinvolge il metabolismo dell'uomo. Che siano di natura enzimatica (come per es. il lattosio presente nel latte), farmacologica (come gli additivi presenti nei cibi), o meno definita, esse comportano tempi di reazione molto lunghi (anche 72 ore), e i sintomi pi¨ frequenti sono la sindrome irritabile del colon, nausea, vomito, diarrea, emicrania, senso di spossatezza. Nei bambini colpiti da tali forme possono aggiungersi condizioni psicologiche e comportamentali: le privazioni prescritte se non sono ben comprese, in particolare dai genitori, possono compromettere una serena vita sociale ed affettiva dei figli, costretti a rinunciare a feste di compleanno o a inviti da parte di amici e parenti╗.

Chiudi la finestra